Il cambiamento di cassa pensioni è una decisione comune dei datori di lavoro e dei dipendenti. Lo ha confermato nuovamente di recente il Tribunale federale. Swiss Life precisa la procedura di disdetta, offrendo così una maggiore certezza del diritto ai clienti in caso di scioglimento del contratto.

La disdetta di un contratto di affiliazione è valida solo se l’effettivo del personale è stato coinvolto nella decisione di scioglimento del contratto. Swiss Life accetta da sempre solo disdette validamente firmate dalla commissione amministrativa. Per aumentare la certezza del diritto, Swiss Life richiederà a partire da ora la compilazione di un formulario complementare che deve essere obbligatoriamente firmato dai rappresentanti dei datori di lavoro e dei dipendenti. Con il formulario “Mandato di scioglimento del contratto” il cliente conferma che l’effettivo del personale è stato coinvolto nella decisione di cambiamento della cassa pensioni. In questo modo si possono rispettare i requisiti della recente giurisprudenza introdotta dal Tribunale federale il 5 maggio 2020.

I consulenti devono continuare a richiamare l’attenzione dei propri clienti sui diritti sociali dell’effettivo del personale.

Informazione

In caso di disdetta del contratto di affiliazione, i rappresentanti dell’effettivo del personale hanno diritto di partecipazione alla scelta. Questo diritto è disciplinato dall’art. 10 della Legge sulla partecipazione. Oltre alle persone assicurate attive (dipendenti), in caso di un cambiamento di cassa pensioni occorre informare anche i beneficiari di prestazioni d’invalidità in merito allo scioglimento del contratto con la fondazione.

Questa notizia potrebbe essere interessante anche per voi

Imprese

Vivere in piena libertà di scelta grazie all’acquisto nella cassa pensioni

Per saperne di più

Imprese

Cambiamento di cassa pensioni: il personale partecipa alla decisione

Per saperne di più

Imprese

Fondazioni collettive: elezioni per il rinnovo dei membri del consiglio di fondazione

Per saperne di più